Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
domenica 16 giugno 2024  
  Altopascio e Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Capannori - Porcari Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2022 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Mondo animale Necrologi Pescia - Villa Basilica Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Salute Satira Società Spettacolo Sport Venti di guerra a oriente VERSILIA  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Pio a Cibus

Sono stato a Cibus,
la grande Fiera internazionale dell’Alimentazione a Parma, con tutte le migliori novità nel settore.
Ho trovato qualche spunto interessante che vedrete fra qualche settimana all’Osteria PIO.
Ho visto tantissimi stand di prodotti precotti e surgelati…tanti fornini:
Non v’è dubbio che il futuro della ristorazione sta lì, precotti e fornini, come tanti già fanno, con piatti certamente molto buoni, risparmio di personale di cucina, tempi ridotti per servire, molti più pasti in meno tempo, piatti impeccabili, sempre uguali, nella qualità e nella presentazione.
E allora ho pensato a PIO, al cliente che protesta per i venti minuti del Risotto all’onda, perché 2 ravioli, fra i 12 della porzione, si sono aperti cuocendo perché il cuoco nel pomeriggio nel chiuderli a mano, ha “pigiato” poco, perché la zuppa l’altra settimana era più “dorca” e questa volta meno.
Penso alle fatiche…e ai costi…dei cuochi di Pio, a saltare fra padelle che scottano e braci che arrostiscono, riempiendo i piatti al volo, per guadagnare tempo.
Penso ai molti ristoranti nelle anguste case di città a cui bastano pochi metri di cucina, poco personale, l'importante è avere tanti fornini e ottimi precotti, per riscaldare piatti perfetti, sempre uguali, subito pronti...e poi...presentazione appariscente....conto alto.....
Si. il futuro è questo….
ma come sono felice di vivere nel presente, all’Osteria PIO, con i nostri tordelli fatti a mano, con le uova della garfagnana che mi tocca andare a prendere a Valdottavo, su una strada sterrata e impossibile, con gli ortaggi dei contadini del morianese, squisiti ma così costosi, i dolci bruttini ma meravigliosi che Erica fa ogni giorno: crema al momento con il latte di San Ginese.
Vi aspetto da PIO, senza la perfezione dei precotti, la velocità dei fornini, ma con i nostri prodotti, imperfetti ma acquistati qui dietro l’angolo e cucinati con amore, minuto per minuto nella nostra cucina e…
Domenica Festa della Mamma,
la crostata di crema e fragole morianesi è offerta a tutte le mamme, passate, presenti e….future……vi aspetto.

Francesco Colucci

Redazione - inviato in data 10/05/2014 alle ore 11.12.21 - Questo post ha 1 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- Ma chi se ne frega - da Anonimo - inviato in data 10/05/2014 alle ore 18.18.37
Noi vogliamo una piscina sulle Mura, quella sì.



---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it