Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
sabato 15 giugno 2024  
  Altopascio e Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Capannori - Porcari Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2022 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Mondo animale Necrologi Pescia - Villa Basilica Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Salute Satira Società Spettacolo Sport Venti di guerra a oriente VERSILIA  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Lucca Medievale 2019

Anche quest’anno torna in piazza la quarta edizione di Lucca Medievale, la due giorni fitta di eventi che trasformerà i giardini fra Porta Sant’Anna e Porta San Donato in un antico villaggio medievale composto da balestrieri, falconieri, armati e artigiani, in programma per l’1 e 2 di Giugno.

Dopo il successo di pubblico assoluto dell’edizione 2018, grazie anche allo spostamento della manifestazione da Piazza San Francesco che era ormai diventata troppo piccola a racchiudere tutti i partecipanti, quest’anno si comincia fra i migliori auspici avendo già confermato la partecipazione di ben 20 artigiani medievali esperti nella lavorazione di legno, pellami, metalli e sartoria storica.

Fra i gruppi di rievocatori abbiamo ovviamente i balestrieri, musici e popolani dell’associazione Contrade San Paolino, organizzatrice dell’evento, che ospiterà la Compagnia Balestrieri di Norcia per la disfida di tiro della domenica pomeriggio.
Anche i Falconieri di Madre Terra, un’altra colonna portante di Lucca Medievale, saranno presenti con i loro rapaci e il gruppo arcieri per le esibizioni di tiro. Per gli amanti delle battaglie con spada, scudo e lancia, gli armati lucchesi dei Grifoni Rampanti porteranno epici scontri d’armi insieme alla Compagnia delle Sàrtie di Firenze e Vis Ferri di Trieste.

Poi c’è l’altra anima di Lucca Medievale, quella delle esibizioni degli artisti di strada, in grado di lasciare il pubblico col fiato sospeso in giochi di destrezza per lunghissimi minuti: confermano la presenza il gruppo dei Diavoli Rossi e Fire Aida, e ritornano anche gli Ignes Fatui sui trampoli. Gradita anche la presenza del gruppo lucchese di Fuoricentro Danza con l’ormai consueta esibizione di danza del ventre e il gruppo danze storiche della Compagnia Balestrieri Lucca.

Per gli appassionati di sartoria storica, la docente universitaria Sara Piccolo Paci torna a Lucca con una conferenza dal titolo 'È uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo! Abiti da lavoro nel medioevo', dove si parlerà di materiali, tecniche, vestibilità e innovazione negli abiti del passato, in programma per le 11.00 di domenica 2 Giugno.

Altra importante novità di quest’anno riguarda l’area enogastronomica, con un menù completamente rinnovato all’insegna della tradizione e del chilometro 0, grazie alla preziosa collaborazione con l’oste della Bottega di Anna e Leo e la Sagra della Zuppa di Aquilea.

Per il programma dettagliato degli eventi, e tutte le altre informazioni di carattere logistico, si invita a visitare il sito ufficiale luccamedievale.it oppure gli account social di Lucca Medievale e Contrade San Paolino.

Redazione - inviato in data 26/05/2019 alle ore 10.45.54 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it