Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
venerdì 23 febbraio 2024  
  Altopascio e Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Capannori - Porcari Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2022 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Mondo animale Necrologi Pescia - Villa Basilica Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Salute Satira Società Spettacolo Sport Venti di guerra a oriente VERSILIA  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Coreglia. Approvato il bilancio previsionale e il piano di opere triennale

Tanti progetti finanziati e altri approvati per un totale di quasi 20 milioni di euro.
Oltre 7 milioni di euro di lavori già finanziati e altri 10 milioni di progetti esecutivi per i quali è stato richiesto finanziamento: questi i numeri del bilancio previsionale 2022 e del piano triennale di opere pubbliche approvato ieri dal consiglio comunale di Coreglia Antelminelli. Per il secondo anno consecutivo, infatti, l’amministrazione Remaschi approva il bilancio prima della fine dell’anno, così da rendere immediatamente disponibili le risorse da investire sul territorio. «L’obiettivo - commenta il sindaco Marco Remaschi - è di rendere sempre più efficiente la macchina comunale, rispondendo tempestivamente alla necessità dei cittadini, che in questo particolare periodo storico sono quanto mai urgenti, e a quelle di tutto il territorio. 
È proprio la sinergia che abbiamo creato fin dall’inizio tra l’amministrazione e gli uffici, ai quali va il mio ringraziamento, che ci permette oggi di ottenere questi risultati e di avere progetti pronti da presentare ai vari bandi regionali e nazionali.  Abbiamo approvato il bilancio entro la fine del 2021: questo ci permette di avere a disposizione immediatamente la liquidità necessaria per far partire i lavori, per erogare servizi e per impostare per il 2022 un percorso di assistenza e sostegno a tutta la cittadinanza. Sono tante le opere che abbiamo in progetto: interventi necessari e attesi, risolutivi finalmente per tante questioni rimaste in sospeso da tempo. Il 2022 che inizierà tra poco sarà un anno intenso, di grandi e piccoli cantieri che cambieranno il volto del nostro comune. Senza dimenticare il necessario sostegno ai cittadini che in questo momento subiscono più di altri le conseguenze della pandemia». «Quella che stiamo vivendo - ha chiosato il vicesindaco Giorgio Daniele - è una nuova stagione politica e amministrativa. Una stagione sostenuta dall’idea che “insieme si può fare”. Il bilancio che abbiamo approvato, unitamente al piano triennale, è la rappresentazione pratica di questo nuovo approccio con il quale ci poniamo in ascolto, collaboriamo e costruiamo un futuro all’altezza dei sogni e delle necessità dei nostri concittadini».
IL BILANCIO. Nel bilancio previsionale del 2022 sono confermate le aliquote dei tributi e delle tasse comunali: i cittadini di Coreglia, dunque, non si vedranno aumentare le bollette. Inoltre, sono stati stanziati e sono in corso di erogazione ulteriori 65mila euro per il fondo Covid destinato alla riduzione della Tari, che vanno a sommarsi agli interventi a sostegno dell’economia del territorio già investiti nel 2021. Risorse ch, dopo la somma di pari importo recentemente destinata alle utenze non domestiche, saranno assegnate per la prima volta anche alle utenze domestiche che potranno quindi godere di sgravi sostanziosi e, in alcuni casi, anche di una completa esenzione. Nell’anno che sta per finire, il Comune di Coreglia ha stanziato 110mila euro per la solidarietà alimentare e 150mila euro per la sicurezza sanitaria degli edifici, per il sostegno alle famiglie, alle associazioni e alle scuole, oltre alle già citate riduzioni sulla tassa dei rifiuti. Si prevede, infine, il miglioramento delle infrastrutture informatiche del territorio, grazie a un contributo regionale di oltre 10mila euro. Ampio spazio anche al sociale e al sostegno alle realtà del terzo settore del territorio. Infine, per quanto riguarda il turismo, il 2022 vedrà l’amministrazione in prima linea per sfruttare al massimo il rapporto sinergico con gli operatori turistici, gli enti e gli attori che si occupano di promozione e cura del territorio.
LE OPERE. Sono cifre molto alte quelle che l’amministrazione Remaschi investirà sul territorio nel piano di opere triennali 2022-2024. Oltre 2 milioni e 200 mila euro di fondi governativi già incassati, infatti, serviranno per opere di messa in sicurezza del territorio come la strada Coreglia-Piastroso a seguito della frana in località Molinetto (206.500 mila euro) e quella di via del campo sportivo a Coreglia capoluogo (95mila euro). E ancora: si interverrà sui movimenti franosi lungo la strada di Vitiana (170 mila euro), in località Curchi (125 mila euro), a Gromignana (240 mila euro), in località Ansugo (900 mila euro) e in località Guerrieri (280 mila euro). Interventi anche per i cimiteri a Coreglia (70 mila euro) e a Gromignana e a Tereglio (190 mila euro).  Ammonta a 3 milioni e 660 mila euro il capitolo di spesa che riguarderà il Documento operativo per la difesa del suolo (DODS) e che prevederà la messa in sicurezza della viabilità comunale presso il rio Culiganga e sulla strada comunale Coreglia-Piastroso. Più di un milione e 500 mila euro, invece, sarà investito nel Pinqua, il Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare che porterà a Coreglia un nuovo parco inclusivo, un’area polivalente in via di Gretaglia a Ghivizzano e una a Calavorno. Con oltre 800 mila euro, invece, è stato finanziato il completamento dell’efficientemente energetico dei punti luce sul territorio comunale e altrettanti fondi sono stati destinati al restyling generale delle strade comunali: per il primo capitolo di spesa, nel 2022, è previsto uno stanziamento di 270 mila euro e di 305 mila euro per il secondo e terzo anno.  Ambizioso, inoltre, il piano di finanziamenti richiesti per il 2022. Ammonta a più di 10 milioni di euro, infatti, il totale degli interventi che potrebbero partire quanto prima, grazie all’avere già pronti i progetti esecutivi: significa, cioè, che una volta approvati i fondi si potrà partire con i cantieri. Di questi 10 milioni di euro, circa 800 mila sono stati richiesti nell’ambito del Documento operativo per la difesa del suolo (DODS) per il 2022. In particolare si prevedono: il riutilizzo dell’ex scuola media di Ghivizzano (7 milioni e 800 mila euro), il miglioramento dell’area della scuola dell’infanzia Lorenzini con un nuovo edificio e una nuova area esterna (oltre 400 mila euro complessivi), opere di messa in sicurezza per la scuola dell’infanzia di Coreglia capoluogo (750 mila euro), interventi di rigenerazione dei centri storico di Tereglio, Lucignana, Vitiana e Ghivizzano castello (630 mila euro), l’adeguamento della viabilità tra le località Crocialetto e Pretina (143 mila euro), la messa in sicurezza della Calavorno-Vitiana in seguito al cedimento della carreggiata (104 mila euro), la messa in sicurezza del versante in località San Michele (168 mila euro) e del parcheggio pubblico in località Campi (182 mila euro), opere di ripristino sulla via vecchia Lucignana a Calavorno (147mila euro), l’adeguamento dell’attraversamento de Rio Secco a Ghivizzano (200 mila euro) e il completamento del miglioramento sismico del palazzo Il Forte a Coreglia.

Redazione - inviato in data 30/12/2021 alle ore 14.58.05 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
 
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it