Home
Prima pagina
Login         
 Home page - La Voce di Lucca
sabato 10 dicembre 2022  
  Altopascio e Montecarlo Attualità Attualità & Humor Auto e Motori Bon Appetit C.N.A. Capannori - Porcari Comunicati Stampa Cultura Cultura & dintorni Degrado lucchese Elezioni 2022 Garfagnana La Tradizione Lucchese l'Altra Stampa  
  Lucca Curiosa Manifattura tabacchi Mediavalle - Val di Lima Mondo animale Necrologi Pescia - Villa Basilica Politica Politica Lucchese Racconti Lucchesi Salute Satira Società Spettacolo Sport Venti di guerra a oriente VERSILIA  
Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:
1 2 3 4 5
Conferenza Donne Democratiche Lucca

In un panorama politico che vede solo il Partito Democratico selezionare i propri rappresentanti mediante Primarie libere e aperte all’intera comunità del Centrosinistra, è inconcepibile che si guardi a questa compagine quando si parla di candidati scelti nell’ombra. Da tempo, grazie al costante impegno di molti e spesso giovani, possiamo dire di formare la nostra classe dirigente mediante uno strumento di partecipazione diretta che ancora ci distingue da tutti.

La verità è che candidarsi significa farsi carico di un lavoro immane che va ben oltre l’impellenza di raccogliere centinaia di firme a sostegno; candidarsi impone ascolto, studio e un incessante dialogo con la città, contemporaneamente alla creazione di una squadra competente e affidabile assieme alla quale sviluppare un programma di amministrazione serio e ambizioso. A Ilaria e Francesco va ancora una volta la nostra gratitudine per essersi fatti avanti con determinazione e consapevolezza, oltreché per aver condotto una sfida leale e costruttiva. L’ottimo risultato di Ilaria dà la riprova che l’esito non fosse affatto scontato.

Il Partito Democratico non conosce cooptazione nei confronti di nessuno e, se la nostra lista elettorale conta un gran numero di ragazze e donne ben radicate sul territorio, a tutti è richiesto solo di avere entusiasmo, determinazione, competenza e onestà. Screditare loro e tutte le amministratrici locali PD che con sacrificio oggi siedono in Comune, Provincia, Regione e Parlamento non è un buon metodo per combattere per la parità di genere. Sarebbe forse più opportuno interrogarci sui motivi per cui, specie nel Centrodestra, risulti così difficile comporre liste eque.

Ed è proprio in questo senso che la scelta di affidare a una donna il ruolo di Vicesindaco ci sembra, all’indomani di una pandemia che ha ulteriormente inasprito il divario di genere, un segnale concreto di attenzione alla questione femminile. Lontano da facili strumentalizzazioni, lavoriamo perché le donne di Lucca abbiano pari opportunità e siano debitamente rappresentate: un obiettivo che, finché non si realizzerà spontaneamente, dovrà ancora far tesoro di simili iniziative quanto di elettori che assegnino la doppia preferenza.

La Conferenza delle Donne Democratiche di Lucca

Redazione - inviato in data 25/05/2022 alle ore 13.27.06 - Questo post ha 1 commenti

SCRIVI IL TUO COMMENTO
 
Invia post a....
Stampa Post
 
COMMENTI
- COME FATE A ESSERE DONNE E PD ? - da Anonimo - inviato in data 25/05/2022 alle ore 15.53.25
Nuovi gender

---------------------------------------
Login
Registrati alla Voce
Iscriviti alla news
Blog personali
i Blog dei lucchesi
 
 
 
 
 
 
 
 
Informativa

INFORMATIVA

Chi si ritenesse danneggiato o diffamato da scritti pubblicati in questo blog può richiederne la rimozione immediata scrivendo al nostro indirizzo ed indicando il titolo del post o del commento

P.IVA 02320580463
Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT.
L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a
info@lavocedilucca.it